• Vincisgrassi

    Cuocere i pezzi di sfoglia in acqua bollente salata, 2 o 3 alla volta, far raffreddare in acqua fredda salata, asciugare in un telo bianco pulito…

  • Maccheroncini di Campofilone al ragù di fegatini di pollo

    Far imbiondire nell’olio la cipolla tritata, quindi aggiungere il trito di sedano e carota […]

  • Frittura di paranza

    Pulite e lavate il pesce , infarinate e friggete in olio extra vergine d’oliva ben caldo. Aggiungete il sale ed […]

  • Olive all’ascolana

    Rosolare la carne a pezzettini (tipo spezzatino) in olio e burro con un trito di sedano, carota e […]

  • Festival Ittico e Consorzio Tutela Vini Piceni

      Il 13 e 14 agosto, a partire dalle ore 19.00, nella splendida cornice della rotonda Giorgini si terrà il festival ITTICO, con degustazioni di Brodetto, pesce fritto e alici scottadito. Il tutto accompagnato dalle doc dei produttori del Consorzio Tutela Vini Piceni.  L’iniziativa, patrocinata dal Comune di San Benedetto del Tronto e dalla Regione […]

  • I Vini Piceni ad Ascoliva Festival

                              Torna “Ascoliva Festival”: non solo un villaggio del gusto, ma anche un momento di approfondimento culturale sull’enogastronomia basato su dibattiti, incontri con esperti, laboratori, momenti esclusivi per scoprire i segreti dell’oliva ascolana. Vi aspettiamo Dal 10 al 20 agosto in piazza Arringo. I sommelier dell’Ais Ascoli […]

  • Falerio una Doc D’Amare 2017

    La 14° edizione di “Falerio una Doc d’aMare” si è conclusa domenica 23 luglio nella splendida cornice di Villa Baruchello a Porto Sant’Elpidio (Fm), in collaborazione con A.I.S Marche e Confcommercio Marche Centrali. L’evento dedicato alla promozione del prestigioso Vino Piceno è stato introdotto dal convegno “Falerio prospettive per il futuro, tra convenzionale, biologico e naturale”. […]

  • Tortelli di rapa rossa dello chef Roberto Di Sante

    TORTELLO DI RAPA ROSSA, FIORI DI ZUCCA E ZUCCHINE, RICOTTA DI PECORA DEI MONTI SIBILLINI E ASPARAGI AL VAPORE Una ricetta adatta per tutti i palati. Dei tortelli meravigliosi sia per gli occhi che per lo stomaco. Gli ingredienti sono quelli del nostro territorio e delle nostre meravigliose colline: rapa rossa, fiori di zucca e […]

  • Lingua e linguine dello chef Daniele Citeroni

    LINGUA E LINGUINE… Lingua di vitellone e linguine di grano duro. Gli ingredienti segreti della “magica” ricetta dello Chef Daniele Citeroni dell’Osteria Ophis di Offida. Un primo piatto da sogno: i gusti e i diversi profumi della maggiorana, del limone uniti a quelli del vitello rendono questa ricetta una delizia per il palato! Il vino […]

  • Pancetta di maiale con fonduta di patate e tartufo nero pregiato dello CHEF Aurelio Damiani

    PANCETTA DI MAIALE CON FONDUTA DI PATATE E TARTUFO NERO PREGIATO L’ispirazione nasce dalla porchetta marchigiana! Un inebriante trionfo di sapori e profumi che fuoriescono dalla pancetta di maiale, unita ad una fonduta di patate e a scaglie di tartufo nero pregiato. Una ricetta che racconta, con pochi ingredienti, il nostro territorio e tutte le sue “bontà”. Una […]

  • Cartoccio di quaglia dello chef Errico Recanati

    CARTOCCIO DI QUAGLIA E FEGATO GRASSO IN SALSA DI VISCIOLE CON PICCOLO CALCIU’ Un gustoso cartoccio di quaglia e fegato grasso di anatra: una carne di “selvaggina” dal carattere unico, abilmente abbinata con l’anatra. Tutto accompagnato da un’aromatica salsa di visciole sciroppate e dai caldi e fragranti calciù ripieni di gorgonzola di bufala marchigiana. Un […]

  • Torta al cioccolato dello chef Enrico Mazzaroni

    Tre cremosi strati di cioccolata e una base di biscotto, questo l’identikit (pericolosissimo per ogni goloso) della Torta al Cioccolato dello chef Enrico Mazzaroni del Ristorante Il Tiglio di Montemonaco. Con il cioccolato l’abbinamento migliore è quello con un Passito di Passerina che con la sua morbidezza mitigata da un’acidità accennata riesce a sostenere l’opulenza […]

  • Frustingo (o Fristingo)

    Tra i dolci marchigiani è il più semplice ma è comunque molto gustoso ed energetico. Il nome è probabilmente una delle derivazioni di “frusto”, ossia povero.

  • Fritto misto all’ascolana

    Il fritto misto all’ascolana è presente in ogni banchetto per le feste che si rispetti.